POSTURA 

Mi sono recata dal Chiropratico per dolori lombari che andavano e venivano da parecchi anni. Ormai ci convivevo. Ho provato con altre esperienze tempo addietro, ma dopo un certo periodo ritornava il solito problema.

Non mi ricordo quando si è proposta la difficoltà anche perché ho avuto una serie di problemi dall’infanzia: rachitismo, piedi piatti, un busto che mi comprimeva lo sterno (perché avevo il cosiddetto petto carenato) che ho messo per un anno solo la notte. E’ seguito un problema soprattutto al ginocchio destro che mi ha portato nel 2006 ad un’operazione al menisco. Insomma, è sempre stata una concentrazione di situazioni varie, probabilmente di compensazione. Rispetto alla mia vita quotidiana, il dolore si accentuava se facevo camminate lunghe e ultimamente di notte (a volte) quando mi giravo.

Al primo aggiustamento ho avuto timore che a volte la testa potesse staccarsi o quando stavo sdraiata e mi faceva pressione nella parte posteriore della schiena, all’altezza del cuore; sentivo che non riuscivo ad affidarmi e fidarmi. Ho sempre pensato e poi anche detto al Dott. Cecchi, che ci vuole una grande competenza e bravura per poter effettuare tali trattamenti. Sono molto delicati e ho sentito un po’ una sorta di ‘forzatura’ su una struttura (la mia) molto rigida e con ormai un suo equilibrio, anche se doloroso.

Il cambiamento che ho notato nel tempo è stata una minor paura che tutto si rompesse ed accettavo i ‘rumori’ che la parte trattata provocava con determinati “aggiustamenti”. Ho verificato che non succedeva niente di grave.

Ad oggi il miglioramento è stato nella camminata e anche danza (faccio danza araba da quattro anni). Sento un migliore allineamento che mi aiuta per migliorare determinati movimenti. La postura è migliorata e godo del gusto di camminare. Oggi posso pensare ad una passeggiata come un qualche cosa di piacevole.

Pensavo che l’approccio così deciso e forte potesse comunque non reggere nel tempo ed essere addirittura un po’ invasivo. Oggi penso si possa fare, ma il dottore debba essere molto preparato.

Raccomanderei la chiropratica ad altri.

La visita preventiva non la raccomanderei, anche perché se uno non ha veramente bisogno, tende a non andare volentieri da medici e terapisti anche perché comportano sempre un costo.

Aggiungo che ho comunque bisogno di ritornare, ma in maniere meno cadenzata, soprattutto per certe zone.

 

                                                                                     Arianna M.

La mia esperienza con il Dr. Cecchi – Dottore in Chiropratica

Ci sono convinzioni che non sono fatte per essere superate nel giro di pochi minuti e la mia era questa: non andrò mai da un chiropratico o altro manipolatore.

Premetto che non sono né timorosa né diffidente verso tecniche innovative. In questo caso però si trattava di sottopormi a manipolazioni, dopo inutili tentativi fatti con la medicina tradizionale. Con due protrusioni discali e una dolorosa e menomante sciatalgia che si prolungava ormai da mesi, ho deciso di provare a sottopormi a sedute presso lo studio del Dottor Cecchi, dottore chiropratico. Inizialmente le sedute erano bisettimanali, ma via via che il dolore e la postura rientravano nel tollerabile, le sedute diventarono settimanali ed ora mensili.

Non solo ho ottenuto un notevole attenuamento del dolore ma ho anche imparato uno stile di vita più sano e dinamico.

Devo inoltre ringraziare il Dr. Cecchi per i suoi preziosi consigli e il suo staff per la gentilezza e la cortesia dimostratami in ogni occasione.

                                                                                   Olivo Dusiana


   Da parecchi mesi accusavo un fastidioso dolore nella zona inguinale e glutea. Tale dolore si è aggravato estendendosi anche alla coscia ed al ginocchio, tutto ciò con una grave limitazione dei normali/banali movimenti di tutti i giorni.  Alzarmi da una sedia era diventato uno sforzo, cosi come infilarmi le calze e le scarpe, per non parlare poi della postura e della camminata. Quest’ultima era decisamente limitata e associata a zoppia. Purtroppo, essendo alterato il modo di deambulare, ne conseguiva un dolore nella regione lombare.  Tali sintomi erano dovuti ad artrosi bilaterale delle anche, diagnosticata attraverso una radiografia.

   Poiché neanche i trattamenti cortisonici avevano dato alcun risultato, ho pensato di rivolgermi ad un chiropratico.

   Ho avuto modo di conoscere il Dr. Cecchi ad un convegno, ove illustrava i molteplici benefìci che si possono ottenere con la chiropratica. Decido quindi di sottopormi alle cure e già dopo due sedute il dolore fisico era decisamente diminuito e non facevo più ricorso a medicinali (antidolorifici e antinfiammatori).

   Dopo sei-otto sedute sono in grado di alzarmi normalmente da una sedia, mentre prima della cura, quando mi alzavo, trascorrevano alcuni secondi prima che potessi fare un passo e con molta difficoltà. Non ho più problemi a raccogliere qualcosa da terra e a calzarmi, nonché a fare tutte le attività quotidiane che prima svolgevo con grande fatica e dispendio di tempo.

   Il dolore è quasi totalmente scomparso e ho ritrovato la gioia di poter fare una passeggiata, senza dovermi fermare dopo pochi minuti, come accadeva prima.  La postura è migliorata come pure la resistenza fisica e il riposo notturno.

   Oltre agli aggiustamenti chiropratici, ritengo molto utili i consigli ricevuti riguardo all’alimentazione e allo stile di vita in generale.

                                                                                              Negro Gabriella