MAL DI TESTA 

                                                                                                                             TORINO, GENNAIO 2004

 

   Sono profondamente grata ad Andrea per aver “AGGIUSTATO” il mio corpo.

   Quando nel lontano 1999, consigliata da ottimi amici, sono venuta per la prima volta da Lui, ero come suol dirsi “disperata”.

   Credevo di avere un tumore in testa, invece era un nervo schiacciato da una vertebra.  Credevo di non poter più muovere i polsi, invece erano i nervi schiacciati da una vertebra.  Per dieci anni ho portato il tacco di una scarpa più alto dell’altra, in quanto un ortopedico mi aveva diagnosticato un femore più corto.

   Andrea, con pazienza e soprattutto con molta bravura, raddrizzandomi la spina dorsale mi ha rimessa in quadro. E così per altre innumerevoli cose e per mio marito stesso.

   Certo, è necessario stare sotto il controllo delle sue abili mani, ma così facendo vi assicuro che la mia vita è molto migliorata e poi, se il fisico sta bene, anche il morale ne ha giovamento e si affrontano meglio gli altri inevitabili dolori che la vita stessa, purtroppo, a tutti riserva.

   Dimenticavo, mi chiamo Rosanna B. e sono nel sessantaquattresimo anno di età.

   Con il cuore dico a tutti: FIDATEVI DI ANDREA, è veramente bravo!

 

 

                                                                                                                       Rosanna B.

Sono Patrizia ho 46 anni e soffro di mal di schiena da circa 10 anni, conseguenza di una rovinosa caduta dallo snow board avvenuta circa 10-12 anni fa. La mia attività professionale sedentaria, impegnativa e stressante ha fatto il resto, peggiorando nel corso degli anni la situazione.

Le ho provate tutte (ginnastica correttiva, agopuntura, Tens, etc.),  con risultati a volte poco apprezzabili sin dall’inizio, altre volte con qualche miglioramento, poi svanito dopo qualche mese.

I picchi del dolore si manifestano, naturalmente, durante la stagione invernale, quando il freddo fa irrigidire la muscolatura causando forti dolori alla zona lombare, limitando la mobilità e in qualche occasione anche la mia vita professionale. Da copione, ho sempre tamponato questi eventi con antidolorifici e alchimie varie (fasce riscaldanti applicazione di creme, etc.). In uno di questi momenti difficili, in ufficio mi hanno parlato dello Studio Cecchi e ho pensato che avrei provato anche questa.

Al primo appuntamento ero ansiosa e curiosa, come notoriamente lo sono davanti a cose che conosco poco: il Dottor Cecchi mi ha visitata, esaminando le lastre della colonna vertebrale e poi mi ha spiegato in modo comprensibile “anche ai non addetti ai lavoro” i problemi identificati e cosa fare per risolverli.

Seduta dopo seduta, aggiustamento dopo aggiustamento ho visto cambiamenti inaspettati, migliore digestione e migliore attività intestinale con conseguente diradamento dei miei mal di testa ciclici: Ma la vera novità è che ho passato l’inverno senza affrontare neanche un episodio di forte dolore alla schiena, nonostante le mie lunghe trasferte in aereo, il mio stress alle stelle e la mia vita alquanto sedentaria! Quindi un anno senza antidolorifici e bende riscaldanti! E non solo… da qualche tempo frequento un corso di Zumba una volta a settimana, tutte le mattine cammino veloce sul mio tapis roulant almeno per 40 minuti e questo week end mi aspetta una lunga passeggiata in bicicletta.  Non ci salgo da tre anni!!

Ci tenevo a questa testimonianza, perché conosco molte persone che hanno i miei stessi problemi e che per false credenze, paura o che altro, rimangono ancorati alla medicina tradizionale, perdendosi una grande occasione di migliorare la propria condizione di salute generale, che ho personalmente riscontrato con la chiropratica.

E per finire: non fatevi impressionare dalla parola “aggiustamento”, nessuno vi salta sula schiena a piedi giunti, a riprova, il fatto che lo Studio Cecchi è frequentato anche da molti bambini per nulla spaventati di mettersi nelle mani del Dottor Cecchi, dotato di estrema pazienza sia con i bambini… e anche con adulti paurosi come me.

Patrizia Bernardi

Mi sono rivolto ad un chiropratico perché accusavo da diversi anni dolori al collo. Non saprei dire in concomitanza di cosa sia iniziato il problema, ma ricordo bene che mi portava difficoltà di concentrazione, disturbi alla vista, mal di testa con emicranie frequenti, difficoltà a prendere sonno e intontimento. L’unico rimedio a cui ero ricorso era quello farmacologico all’occorrenza, ma con scarsi e limitati risultati.

Quando sono andato dal chiropratico la prima volta, il Dottore mi ha fatto un esame approfondito a cui ha fatto seguito il primo aggiustamento (non doloroso).

Ho riscontrato rapidamente miglioramenti a livello del collo, del riposo, assenza di emicranie, lieve miglioramento della vista con conseguente aumento della qualità della vita e una rinnovata energia. E’ migliorata anche la digestione, limitando il consumo di latticini. Ora riesco anche a dormire meglio per tutta al notte e sono sempre pronto e concentrato.

Ho conosciuto in questa occasione questa pratica, rimanendone soddisfatto; non mi ero mai rivolto prima alla chiropratica perché non la conoscevo.

Con la chiropratica è migliorata la qualità della mia vita, attenuando notevolmente i miei disturbi e la consiglierei a chiunque anche in assenza di sintomi particolari, per il beneficio che riesce ad apportare all’individuo sia sul piano fisico che psichico.

 

                                                                                                                         Bocchiola Roberto

                                                                                                         Villanova d’Asti, 26/01/2004

 

   Sono ormai molti anni che soffro di emicranie legate a problemi di digestione e artrosi cervicale. In ultimo, il mal di testa era diventato quasi quotidiano e insopportabile e anche il mio lavoro ne aveva risentito, oltre, naturalmente, la vita di ogni giorno.

   Ho fatto esami, cure, trazioni e manipolazioni, ma mai avevo provato la chiropratica.  Di questa scienza, e penso sia corretto definirla cosi, ne sono venuta a conoscenza in piscina; un ambiente sportivo dove si presume che i classici dolori non debbano esistere, ma ho anche scoperto che la chiropratica non può guarire solo gli stiramenti, gli strappi e le slogature.  Con grande sorpresa ho scoperto quanto può fare, anzi, quanto ha o meglio dire, quanto Lei ha potuto fare per me.

   Con Lei ho individuato le primarie cause del mio mal di testa; non solo l’artrosi cervicale della quale ero già a conoscenza, ma anche di un’altra causa scatenante dovuta si alla cattiva digestione, ma dovuta ad una causa primaria insospettata fino ad ora: una vecchia frattura alle costole, con relativi problemi alla colonna vertebrale, proprio nel punto in cui il midollo controlla le parti nervose della digestione. Mai nessuno lo aveva scoperto, mai nessuno pertanto, mi aveva perciò curata.

   Lo so che Lei non è un santo, ma bensì un attento quanto mai preparato Dottore che conosce a fondo il nostro scheletro e pertanto ne può vedere ogni qual piccola anomalia, ma il mio stupore è stato grande nello scoprire quanto con la semplice pressione delle sue dita, Lei abbia potuto -  ove cortisoni e mille altri veleni sotto aspetto di pastiglie o punture dei quali ho abusato- non abbiano fatto in decine di anni a questa parte. So a priori che anche la sua cura non in tutti i casi può essere definitiva, o forse sì, ma anche se può sembrare irrisorio stare due, tre giorni senza dolori cervicali, senza mal di testa è già per me una vittoria.

   Grazie da parte mia e da parte di tutte quelle persone che dopo aver conosciuto la chiropratica non soffrono più e ciò, senza assumere alcun medicinale.

   Con piacere farò conoscere la chiropratica sperando di farLe cosa gradita, ma più ancora per aiutare chi soffre.

 

                                                                                                                           Margherita Cabrio

   Salve, mi chiamo Elena.

   Mi sono recata dal chiropratico perché soffrivo di cervicalgia. Ho iniziato ad avere questi problemi da un po’ di anni – tre-quattro circa-; avevo sempre la testa confusa, ero nervosa, stanca e non riposavo bene di notte, sempre col mal di testa, alle spalle e alle gambe.

   Ho fatto tante visite ortopediche, raggi, tac, ecc. Tante cure, ma niente. Ero più in mutua che al lavoro, ma nessun trattamento ha fatto effetto. Alla fine, sono arrivata al punto di non poter neanche alzarmi dal letto perché non avevo più le forze ed ero molto spaventata, perché non sapevo più da chi andare, poi ho sentito del chiropratico. Non sapevo tanto bene cosa facesse, perché era la prima volta che ne sentivo parlare. Ho preso appuntamento. Certo, ero diffidente, però speravo che questa persona mi potesse aiutare.

  A saperlo, sarei andata subito da lui, risparmiando tanti dolori fisici e psichici. Ho fatto la scelta giusta! Ricorderò per tutta la vita il primo aggiustamento. Sono uscita dal dottore e, mentre tornavo a casa, sentivo come mi liberavo dal dolore e mi veniva da ridere. La mia testa si liberava e sembrava di volare. Si, una bella sensazione.

   Adesso sono una persona energica, e tranquilla. Vedo le cose in un altro modo, sto bene e faccio tante camminate.

   Non so se riesco a far capire a parole come sto bene! Sono molto molto contenta di aver scelto di andare dal chiropratico. Mi ha cambiato la vita e lo ringrazio!!

Settimo T.se, 25/05/ 04

 

   Mi sono recata dal chiropratico, perché avevo male alla spalla sinistra da circa un mese: non volevo prendere dei medicinali.

   Parlando con degli amici mi hanno detto di rivolgermi, se credevo, dal chiropratico infatti, loro per diversi problemi si erano rivolti a lui. Piano piano, con alcune sedute, ho cominciato ad avere benefici: mal di testa, malesseri di schiena, collo rigido e male alla spalla, sempre più rari fino, alcune volte, quindici giorni senza problemi.

   Non sono mai andata da un chiropratico prima, ma perché ignoravo questa terapia, anche se oggi c’è tanta informazione, ma tante volte si viene a conoscenza per mezzo di chi ha provato prima.

   Il benessere che sto provando certamente incide sul mio organismo; ho più energia nello svolgere le mansioni di impiegata e di casalinga e l’umore di conseguenza è buono.

   Certamente raccomanderei una visita chiropratica preventiva in assenza di sintomi. 

   Tanti cari saluti e ringraziamenti,

 

                                                                                        Lombardo Carmela

   Facevo parte di quella maggioranza di persone che non sanno nulla sulla chiropratica.

   Dopo alcuni anni di dolore alla schiena, crampi notturni alle gambe, risvegli con rigidità del corpo e dolore alla testa - con l’unico rimedio, assunzione di farmaci antinfiammatori senza risolvere il problema di base- mi sono avvicinata con un po’ di scetticismo a questo tipo di medicina, consigliata da un amico che aveva avuto notevoli miglioramenti alla sua salute.

   Nello studio del Dott. Cecchi ho avuto e trovato esaurienti spiegazioni e documentazioni che mi hanno chiarito in cosa consisteva e che benefici si possono ottenere con questa cura.

   Dopo alcune sedute il mio male alla testa è sparito e la mia schiena è in netto miglioramento.

   Averlo saputo prima!

   Purtroppo, molte sono le informazioni sulla medicina tradizionale, ma nessuna in questa medicina alternativa, tranne il passaparola.

 

                                                                                                          L. D.