LOMBALGIA / DOLORI LOMBARI 

Avendo sofferto sin da bambina di scoliosi, nonostante le cure e gli accorgimenti che si prendono e si fanno in questi casi e di fronte a questo tipo di problematiche, in età più avanzata e precisamente intorno ai 30/35 anni, ho cominciato ad accusare in maniera discontinua ma comunque frequente, decisi e lancinanti dolori alla zona lombare, estesi anche alla fascia dei glutei.

Svolgendo un’attività che richiede lo stare in piedi per un totale di 8/10 ore giornaliere, sin dai primi sintomi, ho avuto la necessità di intervenire dapprima con degli antidolorifici (Voltaren, Muscoril e similari) per via intramuscolare con scarsi e lunghi risultati e successivamente, non avendo riscontrato grandi sviluppi con la medicina tradizionale, all’agopuntura. Feci una decina di sedute ed effettivamente sentivo di stare meglio, non avendo risolto completamente il problema ma, mi permetteva di rendere il tutto più sopportabile, dandomi anche la possibilità di continuare a lavorare e senza grossi dolori invalidanti.

Un giorno, precisamente nell’ottobre del 2012, già dal primo mattino, al risveglio, accusai dolori alla schiena; decisi comunque di recarmi al lavoro. A metà mattinata mi sentii fortemente male da dove andare immediatamente al Pronto Soccorso. Mi somministrarono del Toradol per via intramuscolare con successiva cura e degenza domiciliare.

Una mia cliente, essendo a conoscenza delle mie problematiche, mi consigliò di provare con la chiropratica. Inizio anno 2013, cominciai ad effettuare delle sedute di chiropratica presso lo Studio del Dott. Andrea CECCHI. Sin dal primo esame ed aggiustamento ebbi un soddisfacente miglioramento. Avendo subito riscontrato un migliore benessere, cominciai due vote a settimana ad effettuare delle sedute le quali, progressivamente, mi portarono ad una risoluzione quasi totale del problema. Durante la terapia mi accorgevo sempre più di essere pervasa da un benessere generale ed una maggiore flessibilità della colonna vertebrale, inoltre, riscontrai di avere una maggiore energia fisica. Effettuando gli aggiustamenti chiropratici con continuità, ebbi notevoli miglioramenti i quali, mi permisero di eliminare la somministrazione dei farmaci, essendo i dolori diminuiti considerevolmente.

Prima di questa terapia non ero a conoscenza della chiropratica, pertanto, mi avvicinai alla stessa senza preconcetti e con fiducia, essendomi stata consigliata da una persona, la quale, l’aveva sperimentata con successo.

Avendo anch’io, con questa terapia avuto notevoli benefici e un netto miglioramento della mia qualità di vita, sento di poter affermare l’efficacia di questo trattamento e raccomanderei anche a tutti coloro che come me dapprima ne ignoravano l’esistenza, di effettuare anche in assenza di sintomi, una visita chiropratica preventiva.

 

Melania BORGHINO – anni 36 - Torino

Non conoscevo la chiropratica e tanto meno i risultati che poteva ottenere.

Ho da sempre sofferto di lombalgia, a volte con forti dolori che mi bloccavano per vari giorni.Assumevo antinfiammatori e antidolorifici con grandi smorfie del mio stomaco.

Il passaparola è stato positivo. Un amico mi ha fatto conoscere il dott. Cecchi che mi ha presa in cura e ho smesso di soffrire, grazie ad una sana ed efficace applicazione dei principi chiropratici, senza più assumere farmaci.

Qualche tempo fa la mia ernia iatale mi ha provocato molto dolore. Lo feci presente al dott. Andrea che promise di aiutarmi. Decisi di avere fiducia in lui e, seguendo le sue istruzioni più una sana e precisa alimentazione consigliata, dopo un mese di trattamento mi sentii guarita, senza più alcun dolore.

MIRACOLO???? No, semplicemente una guarigione dovuta ad un’esperienza ventennale di questo esperto in chiropratica in cui ho riposto la massima fiducia e che con questa testimonianza la raccomanderei ad altri esseri umani che stano soffrendo.

Grazie Andrea Cecchi!

 

                                                                                                                  Bruna Cipriani

Mi chiamo Ornello Gambacurta, ho settant’anni e sono andato dal chiropratico, Dr. Andrea Cecchi, per la prima volta quattordici anni fa per curiosità, pur essendo animato da profonda incredulità.

Sono in cura tutt’ora esclusivamente a livello di prevenzione per le patologie che prima mi affliggevano e cioè: mal di schiena, periartrite, lombalgie, ernia iatale, tachicardia, lacrimazione e disturbi all’intestino, evitando l’assunzione di qualsiasi tipo di medicinale.

Logico quindi, coinvolgere tutti i familiari e parenti, persino la suocera!!!

Tutti inizialmente scettici, ma poi costantemente partecipi.

Sono venuta un anno fa dal chiropratico a fare una visita su consiglio della fisioterapista e di mia figlia, per la mascella fuori posto. La prima visita si è basata sulla speranza e fiducia; la mia mascella è andata a posto senza prendere medicine e senza dolore e a questo primo aggiustamento ne sono seguiti altri.

Durante la prima visita il chiropratico si è accorto che il mio corpo era pieno di dolori, soprattutto alla gamba sinistra, la zona lombare, cervicale, la spalla destra, mani e piedi ai quali avevo un perenne formicolio.

Convivo con questi dolori da vent’anni, dovuti per lo più ad una caduta dalla scala. Un vero calvario di visite ortopediche, fisiatri, fisioterapia, infiltrazioni, punture antidolorifiche, tanti antinfiammatori, cortisone, plantare ortopedico per molti anni e anche una gastrite cronica.

Da quando vengo a fare gli aggiustamenti dal chiropratico mi sento meglio, ho iniziato a non sentirmi più stanca, mi sento leggera, rilassata e felice di dormire dalle cinque alle sei ore senza svegliarmi una sola volta per dolori. Ho smesso di prendere medicine dalla prima seduta e la mia gastrite è migliorata tantissimo.Ora posso fare molte più cose, tipo salire le scale senza sostenermi, lavorare senza un continuo dolore, portarmi le buste della spesa e fare lunghe passeggiate.

Avessi ascoltato il consiglio di mia figlia tempo prima, avrei risparmiato di soffrire di tanti dolori per anni e di prendere tanti antinfiammatori.

Vorrei dare un consiglio a tutte le persone che soffrono di questi e di altri disturbi: di fare una visita dal chiropratico perché sono sicura che si recuperano tanti anni di salute e se avete dei bimbi portate anche loro, un giorno vi ringrazieranno.

 

                                                                                         Gina

Mi sono recata dal Chiropratico per dolori lombari che andavano e venivano da parecchi anni. Ormai ci convivevo. Ho provato con altre esperienze tempo addietro, ma dopo un certo periodo ritornava il solito problema.

Non mi ricordo quando si è proposta la difficoltà anche perché ho avuto una serie di problemi dall’infanzia: rachitismo, piedi piatti, un busto che mi comprimeva lo sterno (perché avevo il cosiddetto petto carenato) che ho messo per un anno solo la notte. E’ seguito un problema soprattutto al ginocchio destro che mi ha portato nel 2006 ad un’operazione al menisco. Insomma, è sempre stata una concentrazione di situazioni varie, probabilmente di compensazione. Rispetto alla mia vita quotidiana, il dolore si accentuava se facevo camminate lunghe e ultimamente di notte (a volte) quando mi giravo.

Al primo aggiustamento ho avuto timore che a volte la testa potesse staccarsi o quando stavo sdraiata e mi faceva pressione nella parte posteriore della schiena, all’altezza del cuore; sentivo che non riuscivo ad affidarmi e fidarmi. Ho sempre pensato e poi anche detto al Dott. Cecchi, che ci vuole una grande competenza e bravura per poter effettuare tali trattamenti. Sono molto delicati e ho sentito un po’ una sorta di ‘forzatura’ su una struttura (la mia) molto rigida e con ormai un suo equilibrio, anche se doloroso.

Il cambiamento che ho notato nel tempo è stata una minor paura che tutto si rompesse ed accettavo i ‘rumori’ che la parte trattata provocava con determinati “aggiustamenti”. Ho verificato che non succedeva niente di grave.

Ad oggi il miglioramento è stato nella camminata e anche danza (faccio danza araba da quattro anni). Sento un migliore allineamento che mi aiuta per migliorare determinati movimenti. La postura è migliorata e godo del gusto di camminare. Oggi posso pensare ad una passeggiata come un qualche cosa di piacevole.

Pensavo che l’approccio così deciso e forte potesse comunque non reggere nel tempo ed essere addirittura un po’ invasivo. Oggi penso si possa fare, ma il dottore debba essere molto preparato.

Raccomanderei la chiropratica ad altri.

La visita preventiva non la raccomanderei, anche perché se uno non ha veramente bisogno, tende a non andare volentieri da medici e terapisti anche perché comportano sempre un costo.

Aggiungo che ho comunque bisogno di ritornare, ma in maniere meno cadenzata, soprattutto per certe zone.

 

                                                                                     Arianna M.

Mi chiamo Maria, ho 41 anni e desidero raccontare la mia esperienza con la chiropratica.

Prima del gennaio 2012 non sapevo cos’era la chiropratica: fu consigliata a mia cognata da un’amica, perché erano molti mesi che aveva dolori forti alla schiena, causati da un’ernia espulsa. Aveva fatto una lunghissima cura con punture e cortisone ma i dolori non andavano via; continuava a stare molto male, era costretta a letto e doveva recarsi spesso al Pronto Soccorso dove i medici, non sapendo più cosa darle per alleviare il dolore, decisero per la morfina ed è andata avanti così per molto tempo, poi, grazie alla chiropratica, non ha fatto più uso di medicine e adesso sta bene.

Io ho deciso di rivolgermi alla chiropratica perché non sapevo più da chi farmi aiutare. Nell’ultimo anno, il mio stato di salute generale è peggiorato; mi sono recata due volte al Pronto Soccorso dove, dopo avermi fatto tutti i controlli, mi hanno dimessa dicendo che era tutto a posto. No, il mio corpo non era a posto, continuavo a stare male e non capivo il perché avevo bisogno di aiuto, cosi, il giorno 16 novembre 2013 ho fatto la prima visita dal Dottor Cecchi. Ho spiegato al dottore i motivi che mi avevano portata da lui. Mi ha visitata e mi ha spiegato che quando le vertebre e i dischi sono mal posizionati è presente una sublussazione vertebrale che ha effetti devastanti sul nostro corpo, compromette il funzionamento di organi e può causare irritazione del sistema nervoso.

Durante la visita col Dottor Cecchi ho scoperto di avere una colonna vertebrale con delle curvature che sono state confermate dall’esame radiografico effettuato su richiesta del chiropratico. La settimana successiva ho iniziato gli aggiustamenti sulla colonna vertebrale. Prima di iniziare non sapevo cosa realmente mi aspettava ma, credetemi, la mia vita ha iniziato a cambiare, io sto cambiando. Questo mio benessere fisico e psichico ha migliorato la mia vita quotidiana.

I sintomi che avevo prima degli aggiustamenti erano tanti, ma io ne elenco solo alcuni: dolore costante sulla fascia lombare, dolore e pesantezza al collo e alle spalle, negli ultimi mesi mi alzavo al mattino molto stanca, non riuscivo più a controllare la mia respirazione, dormivo con i cerotti nasali. Questi sintomi mi accompagnavano tutto il giorno e mi procuravano nervosismo, malumore e ansia.  La chiropratica mi ha migliorato la digestione, sono scomparsi i sintomi premestruali e mestruali che mi costringevano a stare a letto e a fare uso di farmaci. Grazie ad essa ho raggiunto una serenità e un equilibrio di cui sta beneficiando anche la mia famiglia.

Sono molto contenta e mi ritengo fortunata di aver conosciuto la chiropratica. Sono convinta che senza il suo aiuto sarei peggiorata e avrei continuato a fare visite mediche specialistiche, senza mai capire cosa mi provocava quei dolori e quel malessere.

Consiglio a tutti di fare una visita preventiva dal chiropratico. Anche se non si hanno sintomi, la chiropratica può migliorare la vita e ce la migliora in modo naturale senza uso di farmaci.


   Da parecchi mesi accusavo un fastidioso dolore nella zona inguinale e glutea. Tale dolore si è aggravato estendendosi anche alla coscia ed al ginocchio, tutto ciò con una grave limitazione dei normali/banali movimenti di tutti i giorni.  Alzarmi da una sedia era diventato uno sforzo, cosi come infilarmi le calze e le scarpe, per non parlare poi della postura e della camminata. Quest’ultima era decisamente limitata e associata a zoppia. Purtroppo, essendo alterato il modo di deambulare, ne conseguiva un dolore nella regione lombare.  Tali sintomi erano dovuti ad artrosi bilaterale delle anche, diagnosticata attraverso una radiografia.

   Poiché neanche i trattamenti cortisonici avevano dato alcun risultato, ho pensato di rivolgermi ad un chiropratico.

   Ho avuto modo di conoscere il Dr. Cecchi ad un convegno, ove illustrava i molteplici benefìci che si possono ottenere con la chiropratica. Decido quindi di sottopormi alle cure e già dopo due sedute il dolore fisico era decisamente diminuito e non facevo più ricorso a medicinali (antidolorifici e antinfiammatori).

   Dopo sei-otto sedute sono in grado di alzarmi normalmente da una sedia, mentre prima della cura, quando mi alzavo, trascorrevano alcuni secondi prima che potessi fare un passo e con molta difficoltà. Non ho più problemi a raccogliere qualcosa da terra e a calzarmi, nonché a fare tutte le attività quotidiane che prima svolgevo con grande fatica e dispendio di tempo.

   Il dolore è quasi totalmente scomparso e ho ritrovato la gioia di poter fare una passeggiata, senza dovermi fermare dopo pochi minuti, come accadeva prima.  La postura è migliorata come pure la resistenza fisica e il riposo notturno.

   Oltre agli aggiustamenti chiropratici, ritengo molto utili i consigli ricevuti riguardo all’alimentazione e allo stile di vita in generale.

                                                                                              Negro Gabriella