BENESSERE - SALUTE 

                                                                                                                             TORINO, GENNAIO 2004

 

   Sono profondamente grata ad Andrea per aver “AGGIUSTATO” il mio corpo.

   Quando nel lontano 1999, consigliata da ottimi amici, sono venuta per la prima volta da Lui, ero come suol dirsi “disperata”.

   Credevo di avere un tumore in testa, invece era un nervo schiacciato da una vertebra.  Credevo di non poter più muovere i polsi, invece erano i nervi schiacciati da una vertebra.  Per dieci anni ho portato il tacco di una scarpa più alto dell’altra, in quanto un ortopedico mi aveva diagnosticato un femore più corto.

   Andrea, con pazienza e soprattutto con molta bravura, raddrizzandomi la spina dorsale mi ha rimessa in quadro. E così per altre innumerevoli cose e per mio marito stesso.

   Certo, è necessario stare sotto il controllo delle sue abili mani, ma così facendo vi assicuro che la mia vita è molto migliorata e poi, se il fisico sta bene, anche il morale ne ha giovamento e si affrontano meglio gli altri inevitabili dolori che la vita stessa, purtroppo, a tutti riserva.

   Dimenticavo, mi chiamo Rosanna B. e sono nel sessantaquattresimo anno di età.

   Con il cuore dico a tutti: FIDATEVI DI ANDREA, è veramente bravo!

 

                                                                                                                       Rosanna B.

Soffrendo da anni di mal di schiena, sono andata da diversi specialisti al fine di poter curare questi disturbi (osteopata, riflessologia, ortopedici);  in un primo tempo sembrava che il dolore migliorasse ma, col passare del  tempo, si ripresentava come prima.

Parlando con un amico mi è stato consigliato di seguire delle sedute di chiropratica e, in particolare, mi è stato consigliato il Dott.Cecchi.

Sin dalle prime sedute ho notato dei miglioramenti che sono stati graduali;  in un primo momento ho avuto degli effetti positivi legati all’apparato digerente poi,  lentamente, i benefici si sono estesi  anche alla schiena. Il fulcro del problema era legato alla zona dell’osso sacro, poiché circa trent’anni fa ho subito un trauma che ha portato alla rottura; questo mi ha provocato diversi problemi tra cui, ho sempre avuto difficoltà a stare seduta per ore. Ora questo disturbo non esiste più e devo dire che è migliorata la qualità della mia vita, anche perché prima trovavo  “ stressante” andare a cena fuori con amici, perché dopo un po’ soffrivo, mentre adesso anche le serate in compagnia cono tornate ad essere piacevoli.

Vista la mia esperienza positiva ho consigliato il Dott.Cecchi a diverse persone, a mia figlia e a degli amici e anche loro stanno avendo ottimi risultati.

Un altro aspetto della chiropratica è che le manipolazioni che vengono eseguite non provocano dolore.

 

                                                                                                                 Maria Teresa Baudracco

Avendo sofferto sin da bambina di scoliosi, nonostante le cure e gli accorgimenti che si prendono e si fanno in questi casi e di fronte a questo tipo di problematiche, in età più avanzata e precisamente intorno ai 30/35 anni, ho cominciato ad accusare in maniera discontinua ma comunque frequente, decisi e lancinanti dolori alla zona lombare, estesi anche alla fascia dei glutei.

Svolgendo un’attività che richiede lo stare in piedi per un totale di 8/10 ore giornaliere, sin dai primi sintomi, ho avuto la necessità di intervenire dapprima con degli antidolorifici (Voltaren, Muscoril e similari) per via intramuscolare con scarsi e lunghi risultati e successivamente, non avendo riscontrato grandi sviluppi con la medicina tradizionale, all’agopuntura. Feci una decina di sedute ed effettivamente sentivo di stare meglio, non avendo risolto completamente il problema ma, mi permetteva di rendere il tutto più sopportabile, dandomi anche la possibilità di continuare a lavorare e senza grossi dolori invalidanti.

Un giorno, precisamente nell’ottobre del 2012, già dal primo mattino, al risveglio, accusai dolori alla schiena; decisi comunque di recarmi al lavoro. A metà mattinata mi sentii fortemente male da dove andare immediatamente al Pronto Soccorso. Mi somministrarono del Toradol per via intramuscolare con successiva cura e degenza domiciliare.

Una mia cliente, essendo a conoscenza delle mie problematiche, mi consigliò di provare con la chiropratica. Inizio anno 2013, cominciai ad effettuare delle sedute di chiropratica presso lo Studio del Dott. Andrea CECCHI. Sin dal primo esame ed aggiustamento ebbi un soddisfacente miglioramento. Avendo subito riscontrato un migliore benessere, cominciai due vote a settimana ad effettuare delle sedute le quali, progressivamente, mi portarono ad una risoluzione quasi totale del problema. Durante la terapia mi accorgevo sempre più di essere pervasa da un benessere generale ed una maggiore flessibilità della colonna vertebrale, inoltre, riscontrai di avere una maggiore energia fisica. Effettuando gli aggiustamenti chiropratici con continuità, ebbi notevoli miglioramenti i quali, mi permisero di eliminare la somministrazione dei farmaci, essendo i dolori diminuiti considerevolmente.

Prima di questa terapia non ero a conoscenza della chiropratica, pertanto, mi avvicinai alla stessa senza preconcetti e con fiducia, essendomi stata consigliata da una persona, la quale, l’aveva sperimentata con successo.

Avendo anch’io, con questa terapia avuto notevoli benefici e un netto miglioramento della mia qualità di vita, sento di poter affermare l’efficacia di questo trattamento e raccomanderei anche a tutti coloro che come me dapprima ne ignoravano l’esistenza, di effettuare anche in assenza di sintomi, una visita chiropratica preventiva.

 

Melania BORGHINO – anni 36 - Torino

E’ difficile comprendere quanto il corpo modifichi nel tempo il proprio assetto originario passando da una configurazione ad un’altra. E’ altrettanto interessante notare come queste trasformazioni siano tutt’altro che casuali. Si chiamano compensazioni e mi è stato spiegato derivare da precisi traumi passati. Le compensazioni sono risposte che il corpo applica in riferimento a particolari avvenimenti e che permangono in automatico anche quando la “minaccia” viene superata.

Questa premessa per dire che quando conobbi il Dott. Andrea Cecchi, non soffrivo di particolari disturbi anzi, ritenevo di avere una postura e uno stile di vita abbastanza buoni. Pratico esercizio fisico, adotto una dieta equilibrata, presto molta attenzione ai movimenti e ho la fortuna di accorgermi repentinamente se nel mio corpo qualcosa funziona poco bene.

Ho un lavoro che costringe a mantenere la colonna vertebrale sotto pressione per molte ore al giorno, ecco perché presi appuntamento dal chiropratico: per cercare di sciogliere alcune tensioni, specialmente nel tratto cervicale.

Il primo trattamento fu molto interessante. Il Dott. Cecchi eseguì alcune manovre su tutta la colonna vertebrale. Ebbi la precisa sensazione che il corpo cominciasse a respirare, come un fiume al quale sono stati liberati gli argini e finalmente fosse riuscito a fluire libero. Ho trovato molto giovamento dal trattamento chiropratico, consigliandolo a numerosi amici. Oltre a questi indiscutibili benefici, raggiunsi un’ulteriore cognizione: la mente s’inganna facilmente. Pensavo di avere la colonna vertebrale ben allineata, invece mantenevo soltanto una postura eretta; insufficiente, se si considera l’estrema importanza di queste ossa che per lavorare al meglio devono essere messe in condizione di farlo.

Penso che prendersi un po’ cura di se stessi sia necessario per riuscire a prendersi cura degli altri e che imparare a conoscere il proprio corpo sia il primo passo per una maggiore consapevolezza e un accrescimento della qualità della vita.

 Roberta Capezio

   Salve, mi chiamo Elena.

   Mi sono recata dal chiropratico perché soffrivo di cervicalgia. Ho iniziato ad avere questi problemi da un po’ di anni – tre-quattro circa-; avevo sempre la testa confusa, ero nervosa, stanca e non riposavo bene di notte, sempre col mal di testa, alle spalle e alle gambe.

   Ho fatto tante visite ortopediche, raggi, tac, ecc. Tante cure, ma niente. Ero più in mutua che al lavoro, ma nessun trattamento ha fatto effetto. Alla fine, sono arrivata al punto di non poter neanche alzarmi dal letto perché non avevo più le forze ed ero molto spaventata, perché non sapevo più da chi andare, poi ho sentito del chiropratico. Non sapevo tanto bene cosa facesse, perché era la prima volta che ne sentivo parlare. Ho preso appuntamento. Certo, ero diffidente, però speravo che questa persona mi potesse aiutare.

  A saperlo, sarei andata subito da lui, risparmiando tanti dolori fisici e psichici. Ho fatto la scelta giusta! Ricorderò per tutta la vita il primo aggiustamento. Sono uscita dal dottore e, mentre tornavo a casa, sentivo come mi liberavo dal dolore e mi veniva da ridere. La mia testa si liberava e sembrava di volare. Si, una bella sensazione.

   Adesso sono una persona energica, e tranquilla. Vedo le cose in un altro modo, sto bene e faccio tante camminate.

   Non so se riesco a far capire a parole come sto bene! Sono molto molto contenta di aver scelto di andare dal chiropratico. Mi ha cambiato la vita e lo ringrazio!!

Mi chiamo Maria, ho 41 anni e desidero raccontare la mia esperienza con la chiropratica.

Prima del gennaio 2012 non sapevo cos’era la chiropratica: fu consigliata a mia cognata da un’amica, perché erano molti mesi che aveva dolori forti alla schiena, causati da unernia espulsa. Aveva fatto una lunghissima cura con punture e cortisone ma i dolori non andavano via; continuava a stare molto male, era costretta a letto e doveva recarsi spesso al Pronto Soccorso dove i medici, non sapendo più cosa darle per alleviare il dolore, decisero per la morfina ed è andata avanti così per molto tempo, poi, grazie alla chiropratica, non ha fatto più uso di medicine e adesso sta bene.

Io ho deciso di rivolgermi alla chiropratica perché non sapevo più da chi farmi aiutare. Nell’ultimo anno, il mio stato di salute generale è peggiorato; mi sono recata due volte al Pronto Soccorso dove, dopo avermi fatto tutti i controlli, mi hanno dimessa dicendo che era tutto a posto. No, il mio corpo non era a posto, continuavo a stare male e non capivo il perché avevo bisogno di aiuto, cosi, il giorno 16 novembre 2013 ho fatto la prima visita dal Dottor Cecchi. Ho spiegato al dottore i motivi che mi avevano portata da lui. Mi ha visitata e mi ha spiegato che quando le vertebre e i dischi sono mal posizionati è presente una sublussazione vertebrale che ha effetti devastanti sul nostro corpo, compromette il funzionamento di organi e può causare irritazione del sistema nervoso.

Durante la visita col Dottor Cecchi ho scoperto di avere una colonna vertebrale con delle curvature che sono state confermate dall’esame radiografico effettuato su richiesta del chiropratico. La settimana successiva ho iniziato gli aggiustamenti sulla colonna vertebrale. Prima di iniziare non sapevo cosa realmente mi aspettava ma, credetemi, la mia vita ha iniziato a cambiare, io sto cambiando. Questo mio benessere fisico e psichico ha migliorato la mia vita quotidiana.

I sintomi che avevo prima degli aggiustamenti erano tanti, ma io ne elenco solo alcuni: dolore costante sulla fascia lombare, dolore e pesantezza al collo e alle spalle, negli ultimi mesi mi alzavo al mattino molto stanca, non riuscivo più a controllare la mia respirazione, dormivo con i cerotti nasali. Questi sintomi mi accompagnavano tutto il giorno e mi procuravano nervosismo, malumore e ansia.  La chiropratica mi ha migliorato la digestione, sono scomparsi i sintomi premestruali e mestruali che mi costringevano a stare a letto e a fare uso di farmaci. Grazie ad essa ho raggiunto una serenità e un equilibrio di cui sta beneficiando anche la mia famiglia.

Sono molto contenta e mi ritengo fortunata di aver conosciuto la chiropratica. Sono convinta che senza il suo aiuto sarei peggiorata e avrei continuato a fare visite mediche specialistiche, senza mai capire cosa mi provocava quei dolori e quel malessere.

Consiglio a tutti di fare una visita preventiva dal chiropratico. Anche se non si hanno sintomi, la chiropratica può migliorare la vita e ce la migliora in modo naturale senza uso di farmaci.

   Ciao, ho 53 anni,

   Non sono mai stato capace di star fermo ed è per questo che, fin da ragazzino trascorro il mio tempo libero dedicandolo allo sport.

   Corsa, sci di discesa, sci di fondo e ciclismo sono stati alla base dei miei allenamenti finalizzati a scaricare le tensioni accumulate quotidianamente, ma soprattutto e naturalmente come preparazione alle competizioni della domenica.

   Da giovane non davo retta a piccoli e fastidiosi dolori, anche perché passavano in fretta, ma a 45 anni sono stato costretto a ridurre notevolmente il volume di “lavoro fisico”.  Sto veramente diventando vecchio? Fu la prima domanda che mi posi.

   Cercai di rimediare ricorrendo a massaggiatori, pomate, unguenti, farmaci antinfiammatori che al farmacista hanno fatto sicuramente bene, ma a me han lasciato solo mal di stomaco e delusione.

   Abbandonato lo sci di discesa ed il ciclismo, a 47 anni ho incontrato un altro sport, credendo assurdamente che fosse meno faticoso: il tiro con l’arco!  Questo tipo di attività, per chi non la conosce, coinvolge tutta la muscolatura della schiena per lo sforzo destinato all’attrezzo; le gambe, il dorso e gli addominali per ciò che riguarda l’equilibrio e la corretta postura durante l’azione (per ogni freccia tirata si sopporta un carico pari a 18-20 Kg).

   I dolori alla schiena, collo e spalle non cessavano più. L’umore ed il benessere generale ne risentirono: il nervosismo prese il posto della serenità, sul lavoro non rendevo come prima, per non parlare poi dei risultati sportivi.

   Lessi per caso ‘qualcosa’ sulla chiropratica e, parlando dei miei problemi con chi aveva già ricevuto beneficio da essa, decisi di rivolgermi anch’io ad un chiropratico.

   L’esame preventivo e le radiografie eseguite confermarono i miei problemi alla colonna ed il dottore ne diagnosticò la provenienza e la loro causa. Decisi quindi di affrontare con serietà la prima serie di aggiustamenti propostami.  Già dopo il terzo-quarto aggiustamento, i dolori sparirono, ma l’entusiasmo maggiore derivò dal fatto che anche “maltrattando” nuovamente il mio organismo con gli sport praticati, essi non comparivano più.   SENZA FARMACI ! !

   L’entusiasmo ed il benessere sono ritornati del tutto ed i risultati sportivi… anche! E alla grande!

   Oggi, a distanza di due anni dal primo incontro, continuo gli aggiustamenti regolarmente. Non solo la mia schiena è “migliorata”, ma tutto il mio benessere generale ne ha positivamente risentito.

   Grazie chiropratica, grazie Andrea!

   Se qualcuno mi chiedesse cosa può fare la chiropratica, sarei tentato di rispondere <<tutto>>, ma mi fermo ad un <<TANTISSIMO>> e sono sicuro di non esagerare.

   Poco tempo fa un collega di lavoro mi ha confidato di essere diventato svogliato e di sentirsi in generale un po’ ‘pesante’. Io gli chiesi se accusava qualche dolore o malessere particolare. Alla sua risposta negativa gli risposi convinto: VAI DAL CHIROPRATICO!

                                                                                            Firmato  un 53enne felice

                                                                                                                Roberto Tesio

   Mi sono recata dal chiropratico su consiglio di mia figlia.

   Soffrivo di dolori fitti al fondo della schiena, da giugno 2004, al punto da non poter camminare per il male acuto.  Nel tempo, sono ricorsa a varie cure medicinali, ma senza risultato.

   Quando mi sono recata dal chiropratico, mi ha fatto un esame iniziale e successivamente un aggiustamento che mi ha dato ottimo risultati. Un po’ per volta ho ripreso a camminare e questo perché non avevo più dolore.

   E’ stato fantastico poter evitare di prendere medicine e nel contempo, grazie alla chiropratica, è migliorato il mio stato di salute generale.

   Se avessi conosciuto la chiropratica prima, me ne sarei sicuramente avvalsa, anziché soffrire per degli anni con tutto il condizionamento che questo comporta anche per le normali attività quotidiane, perché è una medicina che funziona.

   A seguito della mia esperienza più che positiva, la consiglierei anche ad altri, specie per evitare i farmaci, ma anche come prevenzione.

 

                                                                                                            C. B.

Ho deciso di sperimentare la chiropratica non perché avessi particolari problemi fisici, anzi mi sentivo piuttosto bene. Vedendone i benèfici effetti sui miei famigliari, però, ho pensato che forse avrebbe potuto aiutare anche me a mantenere il mio stato di salute, se non a migliorarlo ulteriormente.

Ciò che fino a quel momento non avevo realizzato, è che condizioni per me apparentemente “normali” erano invece non ottimali.  Ad esempio, pensavo fosse del tutto normale, data la mia esile costituzione, avere poca forza nelle gambe, specialmente durante l’attività fisica. Col passare del tempo e dei trattamenti chiropratici del Dott. Cecchi, mi sono resa conto che la forza aumentava e soprattutto, nei movimenti della vita di tutti i giorni, sentivo (e sento tuttora) una stabilità delle gambe che prima non percepivo affatto.  Inoltre spesso, durante il periodo mestruale, soffrivo di dolori e disagi all’addome, sempre ritenendo che fosse normale. Ma anche questo aspetto, dopo una serie di trattamenti mirati, è migliorato molto.

Ora so che, qualsiasi sia il livello di salute che ci si sente di avere, i miglioramenti sono possibili, senza farmaci e senza fatica.

                                                                          C.G.

Mi sono recato dal chiropratico perché mi sono bloccato con la schiena dopo un banalissimo sforzo. Siccome in passato mi era capitato altre due volte sempre facendo sforzi, ho deciso di farmi vedere per capire quale fosse il mio problema. Nel mio caso non mi condizionava molto, perché dopo il ciclo di iniezioni stavo bene, ma avevo paura che mi capitasse di nuovo. Per questo motivo ho deciso di andare dal chiropratico.

Ho notato grandi benefici subito dopo l’esame iniziale e la prima seduta e siccome gli appuntamenti erano ravvicinati, nel giro di tre settimane ero praticamente guarito senza prendere alcuna medicina. Chiaramente mi sono sentito meglio in tutti i sensi e sono ritornato a fare tutto quello che facevo prima del mio ciclo di sedute, compresa l’attività sportiva che pratico da tredici anni.

Sinceramente fino al giorno che sono entrato nello studio del chiropratico non sapevo nulla di tutto questo e non sentivo la necessità di andare a farmi aggiustare; quando ho visto tutti questi miglioramenti in un tempo relativamente breve, ho deciso di continuare a farmi vedere e sicuramente consiglio ad altri il percorso che ho fatto io. Magari senza aspettare di bloccarsi come è successo a me.

Per concludere, nel mio caso, ottima esperienza con ottimi risultati.

 

                                                                                           Roberto Vinci