La postura.


Il quinto comportamento di prevenzione è mantenere una postura corretta.

Istintivamente tutti conoscono l'importanza di mantenere una postura corretta e ciascuno di noi sa riconoscere una buona postura. In realtà pochi di noi apprezzano pienamente il valore di una postura corretta. La Chiropratica si è sempre occupata di postura, e la valutazione posturale ha sempre fatto parte della visita chiropratica.

La mia esperienza clinica mi ha portato a comprendere che la medicina convenzionale è solita trattare la postura come se fosse una scelta completamente conscia di come tenere il nostro corpo: "Stai dritto e fai un po' di ginnastica e migliori la postura!" Non è proprio così! Le posizioni che noi adottiamo nella vita di tutti i giorni sono senz'altro importanti e possono avere un effetto sulla nostra posizione posturale, così come l'attività fisica che facciamo, tuttavia, visto che il controllo dei muscoli posturali è prevalentemente non volontario, ritengo che sia più corretto considerare la postura come la risposta neurologica alle informazione che arrivano al cervello. Il nostro cervello, coordinatore del sistema nervoso, è programmato per mettere il nostro corpo in relazione "ottimale" con l'ambiente che lo ciriconda. "Relazione ottimale" per le sue capacità del momento, per la situazione in cui si trova in quel momento e sempre influenzata da quello che vuole esprimere. Per questi motivi è estremamente difficile cambiare la propria postura facendo solamente della ginnastica. Per poter riuscire a cambiare la nostra postura bisogna riuscire a cambiare le informazioni che arrivano al cervello, oppure bisogna cambiare il modo in cui il nostro cervello le interpreta! Quindi, valutare la postura di una persona è uno dei modi che ci permette di valutare cosa succedo all'interno del cervello e ci permette di monitorare i cambiamenti fisiologici che stanno avvenendo all'interno del paziente. Se la postura migliora, la salute del paziente sta migliorando.

E' importante notare che uno dei più grossi vantaggi, del mantenere una postura corretta è il fatto che ad una postura del corpo più corretta corrisponde una migliore ossigenazione del cervello. Come è risaputo, il cervello è l'organo umano più sensibile alla carenza di ossigeno e quindi è il primo organo a subire dei cambiamenti in negativo per una diminuzione di ossigenazione del nostro sangue. Se si vuole mantenere una salute ottimale è fondamentale riuscire ad avere una postura ottimale.

Questo è il quinto comportamento di prevenzione e deve essere tenuto quotidianamente per poter funzionare al meglio e "prevenire" i malfunzionamenti del nostro organismo.